logo



ARTISTS EXHIBITIONS NEWS PUBLICATIONS CONTACT


DRIFTERS (VALENTINA MIORANDI AND SANDRINE NICOLETTA), THE INTRUDERS
More


DRIFTERS (Valentina Miorandi and Sandrine Nicoletta)

THE INTRUDERS
curated by Daniele Capra e Federica Bianconi
Squero Tramontin, Venezia - IT
May 7th - June 28th 2015
Opening May 6th 6.00 PM

Exhibition's locations: Palazzo Ferro Fini - Università degli Studi Ca’ Foscari - Spazio Thetis - Liceo Classico Statale Marco Polo - Liceo Artistico Statale di Venezia - Teatro La Fenice - Museo Ebraico - AplusA - La Fabbrica del Vedere -  Galleria Upp - Squero Tramontin - Libreria la Toletta - We Crociferi - Confesercenti Venezia

(for the english version, please scroll down)

IT
The Intruders nasce da una riflessione sulle potenzialità che ha un’opera di essere estranea rispetto al contesto in cui è ospitata. Essa può essere inattesa nella sua collocazione fisica, nei contenuti, nel processo realizzativo o intellettuale che l’hanno determinata, che ne fanno il prodotto di una serie di istanze di ordine complesso estranee alla sua destinazione. Rivendicando la propria carica eversiva rispetto all’ambiente che la circonda, l’opera può essere negli effetti un intruso che, come scrive Jean-Luc Nancy, «si introduce di forza, con la sorpresa o l’astuzia». Essa diventa in tale modo un elemento fuori contesto, un irregolare, o, come scrive sempre Nancy, «un fastidio e un disordine nell’intimità».
The Intruders porta al massimo grado l’idea di opera come dispositivo che persegue la propria stessa clandestinità. La fruizione delle opere viene quindi frantumata attraverso un percorso espositivo che si snoda in svariati spazi della città, spingendo il visitatore a provare l’esperienza del flâneur, della persona che interagisce con il contesto cogliendo le diversità e gli aspetti significativi della città. Ogni osservatore ha così sempre una visione parziale della mostra, in relazione ai luoghi e alle opere viste, ma anche al suo desiderio di compiere un percorso fisico che è cammino che si snoda tra le sedi, tra i campi e le calli della città.
La mostra, curata da Federica Bianconi e Daniele Capra, vede la partecipazione di dodici tra i più significativi giovani artisti della scena italiana, ciascuno dei quali si è misurato con uno spazio della città lagunare mettendo a punto una strategie basata sull’intromissione ed il disturbo. Il progetto vede una mostra corale diffusa in oltre dieci sedi, il girovagare di Drifters e la performance di Roberto Pugliese il giorno 6 maggio alle 17 a partire dall’Accademia di Belle Arti di Venezia.

EN
The Intruders grows up from a remark about the potentialities that an artwork has for being foreign towards the context in which it is hosted.  Unexpected in the physical location, in contents or in the creative process that they have determined, making it the product of a series of instances of complex order irrelevant to his destination.
Claiming its own subversive rank towards  the environment that surround it, the artwork may be in the effects an intruder that, as Jean Luc Nancy writes, “it sneaks in with strength, with surprise or astuteness”. In this way the artwork becomes an element out of context, irregular or, as Jean Luc Nancy writes, "a bother and a disorder in the intimacy”.
The Intruders takes the idea of artwork, like a device that pursues its own same clandestineness, at the highest rank. The enjoyment of artworks is so snap trough an exhibition itinerary that continues to advance in various places of the town, pushing the visitor to prove the experience of the flâneur, of the person who interacts with the context capturing the contrast and the revealing aspects of the town. So each observer has always a partial vision of the exhibition, in relation with places and artworks seen, but also with its desire of achieving a physic itinerary that is a path that continues to advance through the seats, the locations and the calli of the town.
The exhibition, curated by Federica Bianconi and Daniele Capra, expects the participation of twelve among the best revealing young artists of the Italian stage, each one faced a location of Venice mapping out a strategy based on the intromission and the bother. The project expects an unanimous exhibition dislocated in over ten seats, the moving around of Drifters and the Roberto Pugliese's performance on 6th of May at 17:00 starting from Accademia of Belle Arti of Venice.