logo



ARTISTS EXHIBITIONS NEWS PUBLICATIONS CONTACT


NEBOJŠA DESPOTOVIĆ, THIS IS TODAY, group show
More


  • Nebojša Despotović, Bruciare i tempi, 2015, oil on linen, 50 x 40 cm

Nebojša Despotović
THIS IS TODAY

Galleria Civica di Pirano e al Monfort di Portorose (Slovenia) | Obalne Gallerije Pirano & Portorož, Slovenia
19 ottobre - 13 novembre 2016 | October 19 - November 13, 2016

A cura di | Curated by: Aurora Fonda

Artisti | Artists: Paola Angelini, Thomas Braida, Fabio De Meo, Nebojša Despotović, Enej Gala, Paolo Gonzato, Andrea Grotto, Kensuke Koike, Silvia Mariotti, Valerio Nicolai, Luka Širok, Kristian Sturi, Aleksander Velišček, Špela Volčič, Ivan Žerjal

(for the english version, please scroll down)

his is Today racconta per la prima volta all’estero lo straordinario fermento artistico presente a Venezia. Istituzioni come l’Accademia di Belle Arti, Arti Visive dello IUAV e gli atelier della Fondazione Bevilacqua La Masa giocano il ruolo di catalizzatori di energie creative: la città lagunare, per secoli crogiuolo di culture, ha mantenuto questa sua caratteristica richiamando generazioni di giovani autori, ricchi di un proprio bagaglio culturale. Uno scenario che affonda le sue radici in contesti storico-culturali eterogenei in cui la tradizione artistica del Novecento italiano si coniuga a quella tedesca e austriaca e all’eredità cosmopolita del vicino Est Europeo. Per poter meglio spiegare questo fenomeno, si è preso ad esempio il famoso diagramma che Alfred Barr utilizzò per la sua mostra del 1936 al Moma di New York, così da crostruire uno schema che permetta di visualizzare le relazioni e i punti di raccordo tra l’eredità storico artistica e la contemporaneità.

This is Today raggruppa opere di un nutrito gruppo di giovani artisti che si esprimono attraverso un linguaggio in cui la lettura dell’opera si svolge in maniera non lineare. L’opera, infatti è spesso il risultato di un collage di stimoli, di influssi, che si possono definire come degli ipertesti iconografici che permettono allo spettatore di creare dei collegamenti, simile al procedimento che tutti noi abitualmente utilizziamo nelle nostre ricerche in rete.

Le opere, siano queste pittoriche, scultoree oppure fotografiche, vengono costruite attraverso un insieme di immagini messe in relazione tra loro da un elemento chiave. Come nella rete la scelta di una parola cardine porta all’apertura di un documento differente, attivando infiniti percorsi di lettura, così le immagini che rileviamo nelle opere selezionate per questa esposizione propongono, non solo dei collegamenti tra i numerosi soggetti rappresentati, ma anche tra i diversi piani della composizione.
L’immagine dunque è sminuzzata in tante piccole lessie, appropriazioni iconografiche accostate o sovrapposte in cui, mettendo insieme tutti i frammenti, si crea con il lavoro una nuova struttura e un nuovo significato risultato di una mitologia individuale in dialogo con il contesto sociale contemporaneo.
Il ruolo dell’autore è proprio quello di dare struttura e significato a tutte queste piccole parti per riformare una globalità che si estrinseca nella composizione artistica. Da questo schema si possono rilevare alcune costanti che tendono a ripetersi negli artisti prescelti, i quali, facendo uso della metodologia ipertestuale, le sviluppano in relazioni e interpretazioni individuali.

La mostra è anche un momento di riflessione e di bilancio, in cui manifestare un fenomeno ormai maturo, dove la ricerca artistica inizia a toccare delle vette significative che necessitano un’adeguata contestualizzazione.


(english version)

The Piran Coastal Galleries and A plus A Gallery of Venice are pleased to invite you to the opening of the exhibition This is Today on 19 October at 18:00 in Piran Town Gallery and Monfort exhibition building in Portoroz (Slovenia). The exhibition is organized under the patronage and support of the Slovenian Ministry of Culture and the Municipality of Piran.

THIS IS TODAY presents for the first time abroad, the extraordinary artistic ferment in Venice. Institutions such as the Academy of Fine Arts, IUAV Visual Arts and the ateliers of the Bevilacqua La Masa Fondation play the role of catalysts for creative energy. Venice has been for centuries a melting pot of cultures, and also today it keeps its characteristic attracting generations of young authors rich of their own cultural baggage. The scenery has its roots in historical and cultural contexts in which diverse artistic traditions like the Italian nineteenth century art is combined with German and Austrian heritage and the neighbouring cosmopolitan Eastern Europe.

To better explain this phenomenon the famous diagram that Alfred Barr used for his exhibition of 1936 at the MOMA in New York was taken as an example. This way a pattern was constructed that allows a better insight in relationships and points of connection between the artistic and historical legacy and today.